Aiuti ai commercianti – accordi per la rivitalizzazione economica

Da  |  1 Commento

Partirà in maniera effettiva la settimana prossima il servizio di assistenza ai commercianti di Rione Libertà erogato dallo sportello di Confesercenti presso l’associazione “Io X Benevento”. Nato grazie ad un’intesa siglata a maggio scorso presso la Camera di Commercio di Benevento, il progetto ha l’obiettivo di aiutare gli operatori del commercio della zona cittadina che ha risentito maggiormente della crisi di questi anni. L’iniziativa vuole essere anche una risposta istituzionale e territoriale ai numerosi episodi di suicidio avvenuti in città nei mesi scorsi, che hanno coinvolto imprenditori e commercianti in difficoltà.

Quegli stessi episodi che trovavamo ancora nel 2012 in “Impreditori suicidi“, libro in cui l’autrice, Samanta Di Persio, va controcorrente e, senza allusioni, racconta la scomoda verità, con nomi e cognomi.

imprenditorisuicidi

Piccoli imprenditori, tanti lavoratori, disoccupati o cassintegrati hanno scritto, accorati e disperati e pieni di aspettative, alle massime cariche istituzionali per raccontare il loro disagio o ricevere sostegno. Hanno scritto a chiunque, persino al presidente della Repubblica.
Le risposte, se e quando sono arrivate, si sono rivelate inconsistenti. Alcuni sono falliti, molti, troppi, si sono tolti la vita.
Questo libro racconta le loro storie, le loro testimonianze.

La recensione di Leonardo Dongiovanni:

Leggendo “Imprenditori suicidi” si percepisce sin dall’inizio un’estrema completezza analitica del tema trattato, a cui corrisponde l’eccellente capacità della scrittrice Samanta Di Persio (Già nota per i lavori “Morti bianche” e “Ju tarramutu”) di denunciare con abilità ed immediatezza le problematiche sociali conseguenti alla crisi economica, argomento principe della nostra realtà nazionale.
Si passa così dall’analisi critica delle affermazioni e delle azioni della nostra classe dirigente, alle testimonianze di chi ne è rimasto vittima: gente normale, cittadini qualunque, le cui storie lasciano incontrovertibilmente un senso di amarezza, di rabbia, perché sono le storie di tutti gli italiani.
Si tratta di un’inchiesta ambiziosa, forse quella dai risvolti più “tecnici” tra le opere della Di Persio, già cimentatasi nella scrittura di un libro sulle morti sul lavoro, uno sul terremoto della città di L’Aquila (di certo il più oggettivo e giustamente critico rispetto alle altre pubblicazioni sul tema), un altro sulle morti in carcere, ma resta lo stile inconfondibile, che non riesce a non piacere proprio grazie al suo connubio con l’attualità che sconvolge l’Italia.


Redazione Adagio

Casa editrice digitale

Leggi