eBook, Apple prova a insidiare Amazon

Da  |  16 Comments

Cosa succede se gli ebook apple insidiano la leadership di Amazon?

Quando si parla di eBook si parla di Amazon. Il dominio del colosso di Jeff Bezos è indiscusso. Con Kindle (e con tutto il macrocosmo che gli si muove attorno), Amazon è riuscita a mettere molti giri di distacco fra sé e i suoi diretti inseguitori. Roba che forse ci vorranno anni per trovare un’alternativa valida.

Se c’è una casa, un marchio, un’azienda che almeno per potenzialità può mettere paura a Bezos questa è certamente Apple. Unico colosso (probabilmente insieme a Google) in grado quanto meno di provare a scardinare il monopolio attuale, quanto meno per il grado di interesse che riscuote fra gli utenti.
Ed è proprio di questi giorni la notizia che Apple starebbe cercando di dare una sferzata al comparto eBook introducendo novità importanti.

Secondo quanto riportano alcuni blog settoriali (tra cui questo) le novità riguarderanno l’applicazione iBooks, ovvero l’antagonista di Kindle marchiata Apple.

La novità del programma iBooks sta nel fatto che Apple ha inviato agli iscritti un’e-mail informativa: il 95% delle richieste di pubblicazione di testi digitali verranno messe online nel giro di 24 ore. In questo modo, Apple velocizzerà la disponibilità degli e-book su iBook Store. Altro cambiamento del programma iBooks è che i titoli non necessitano più del codice ISBN sul suo store. A seguito della pubblicazione del titolo, l’autore ha la possibilità di richiedere l’aggiornamento delle immagini presenti sullo store. Infine, va segnalata la possibilità di poter offrire gratis il libro digitale a lettori, blogger e lettori attraverso 250 codici promozionali.

Parte da qui, dunque, la sfida di Apple. Una sfida fra titani in un comparto dove per il momento la leadership di Amazon non sembra in discussione. Ma a colpi di milioni di dollari e milioni di utenti, tutto può cambiare. (b. s.)



Redazione Adagio

Casa editrice digitale

Leggi