psyco
Luca Steffenoni
Manuela Alessandra Filippi

Psyco Mappe

Due viandanti persi tra arte e delitti milanesi

  • 221
Come possono convivere gli sfortunati amori di Stendhal con il mostro di via Bagnera, le leggende sulla nascita di Milano con i sanbabilini che, nel 1975, assassinarono la povera Olga Julia Calzoni, Luciano Lutring detto il solista del mitra con la monaca di Monza?
Anno pubblicazione: 2013 Genere: giallo

DI COSA PARLA

Come possono convivere gli sfortunati amori di Stendhal con il mostro di via Bagnera, le leggende sulla nascita di Milano con i sanbabilini che, nel 1975, assassinarono la povera Olga Julia Calzoni, Luciano Lutring detto il solista del mitra con la monaca di Monza?
Si può raccontare la metropoli lombarda e le sue mille contraddizioni, seguendo il filo eclettico delle infinite vicende che si sono dipanate nelle sue trafficate strade?
Gli autori di questo libro, forti dell’esperienza maturata con Città Nascosta Milano (riuscita nel sorprendente intento di portare migliaia di persone a spasso, alla scoperta degli angoli più sconosciuti della città) pensano sia possibile. Muniti di comode scarpe e di pochi stereotipi culturali, accompagnano i lettori in un percorso alla scoperta di Milano, mettendo insieme, in un gustoso confronto, i casi di cronaca nera (Luca Steffenoni) e le bellezze artistiche (Manuela Alessandra Filippi).
Due punti di vista che si alternano e spesso polemizzano con disincantato humour, yin e yang, maschile e femminile, luce ed ombra o, se preferite, due emuli della Strana coppia, che battibeccano nel tentativo di raccontare Milano a modo loro.
Un libro su Milano ma non solo. La metropoli lombarda, infatti, fa da sfondo ad un caleidoscopio di vicende volutamente mescolate, ad una jam session d’umanità che fornisce una lente d’ingrandimento attraverso la quale è possibile osservare le nevrosi e le contraddizioni comuni ad ogni grande città.

Cosa Dicono

  • Nicola
    • *
    • *
    • *
    • *
    • *

    mi sono avvicinato con curiosità a questo libro. Sono un patito delle contaminazioni, della multidisciplinarietà, il mondo solo se fusion … Comunque un libro davvero delizioso. Bevuto tutto d’un fiato è un utile e proficuo compagno di letture . Leggero leggiadro e allo stesso tempo molto interessante . Una storia di Milano raccontata in modo “evenemenziale”. Davvero deliziosa . mai un attimo di stanchezza narrativa , ti tiene sempre ben saldo nel divorarne le pagine. Scorrevolissimo e sopratutto davvero divertente : Raccontare la storia in questo modo è prerogativa di pochi. Si percepisce ad ogni frase la grande passione degli autori per le “storie”, gli avvenimenti . La passione è la chiave di tutto, passione per la storia, per gli avvenimenti, l’amore per la propria città. Anche se si è belga-romano-torinese si può amare profondamente conoscendone i più piccoli anfratti rendendoli affascinanti come nessun “autoctono” meneghino da lunga discendenza riuscirebbe con tanta leggerezza e allegria dove la grande competenza è solo uno strumento. Un bellissimo omaggio alla città da suggerire ai propri amici .

  • Liliana
    • *
    • *
    • *
    • *
    • *

    Chi l’avrebbe mai detto che Milano può essere così ricca di sorprese? Per una bolzanina come me trapiantata a Roma questo libro è stato una vera scoperta. Malgrado io non sapessi quasi nulla di tutto quello di cui hanno parlato i due autori, mi è sembrato di essere con loro. La prossima volta che torno nella città della Madonnina, di certo la guarderò con altri occhi!

  • Cristina Picco
    • *
    • *
    • *
    • *
    • *

    Per chi vuole conoscere Milano, i suoi segreti, la sua storia la sua gente. Per chi ama Milano e anche per chi non la ama perché non l’ha capita. Solo la conoscenza è virtù! Scritto con stile divertente e tanta tanta ironia istruisce senza appesantire. Da leggere assolutamente.

  • Claudio Coccino
    • *
    • *
    • *
    • *
    • *
    Camminare per Milano e immergersi nella città di una volta, scoprire quanto è ricca di storie e misteri antichi e recenti!
  • SPINAZZOLA MARIA STELLA
    • *
    • *
    • *
    • *
    • *

    Mi sono ritrovata a scoprire luoghi di Milano che non conoscevo, storie ed avvenimenti accaduti quando ero piccola.
    Spero esca un secondo libro

  • amedeo peyron
    • *
    • *
    • *
    • *
    • *

    ci voleva la cultura e la sagacia della critica d’arte Alessandra Filippi per farmi vincere la “paura” dell’acquisto di un e book.
    interessante scorrevole appassionante, l’ho finito in una notte!
    aspetto una riduzione cinematografica!

lucasteff
Luca Steffenoni

Criminologo e scrittore milanese, svolge la sua attività di studioso e consulente in collaborazione con enti ed istituzioni nazionali e comunitarie. In passato è stato redattore della rivista Delitti & Misteri. Autore di Cronache Vere. Artisti, scrittori e musicisti invischiati nel mondo del ..

Leggi
manuela-alessandra-filippi
Manuela Alessandra Filippi

Irriverente storica dell’arte, specializzata in economia e gestione dei beni culturali. Ha lavorato al Palazzo delle Esposizioni di Roma e ha fondato e diretto l’Archivio storico e artistico di Poste Italiane. Collabora con numerose riviste d’arte, cultura e cinema e oggi scrive sul ..

Leggi