Jukebooks, una nuova frontiera musical-letteraria: i libri musicali

Da  |  0 Commenti

Si tratta di libri musicali in cui al posto dell’io narrante c’è l’io cantante e anziché i tradizionali capitoli da leggere ci sono “trackitoli” da ascoltare. Una nuova frontiera musical-letteraria? A fare da pioniera c’è la Jukebooks Label, la primissima “etichetta librografica”

 

Nell’era in cui l’ibridazione va per la maggiore, nessuno si era ancora inventato un incrocio tra due degli spicchi culturali di cui l’uomo è più ghiotto.

La letteratura e la musica, due mondi fino ad ora paralleli che non si erano ancora intersecati l’uno con l’altro. Almeno a livello di linguaggio.

A sperimentare questo nuovo modo di scrivere libri e di fare musica è stata la Jukebooks Label, la primissima “etichetta librografica” che sforna jukebooks, ossia libri musicali scritti non solo con le parole ma anche con le note.

Dite addio ai tradizionali capitoli da leggere e date il benvenuto ad avanguardistici trackitoli da ascoltare, bye bye all’io narrante al posto del quale arriva un inedito io cantante.

Le novità sono tantissime e si possono scoprire tutte ascoltando il primo jukebooks appena uscito: Bollino giallo di Camilla Sernagiotto.

Ebbene sì, la nostra Camilla Sernagiotto, quella che ogni due per tre se ne inventa una più del diavolo.

Dopo il libro double-face Circuito chiuso/Annales che racchiude in sé un giallo in cui, oltre alla vittima ritrovata tra i 4 Salti in Padella in un supermercato, anche il lettore rischia di morire dal ridere e un noir ambientato in uno strano Call Center in cui arrivano telefonate bizzarre e inquietanti, dopo la guida e-book Hipster Dixit – Manuale per diventare un Hipster con i baffi che insegna step by step a diventare un hipster al 100%, Camilla ha deciso di unire la penna alla sua altrettanto ottima ugola sfornando un avvincente, divertente e originalissimo libro cantato.

S’intitola Bollino giallo ed è ambientato in autostrada il 10 di agosto. La protagonista (nonché io narrante. Pardon: io cantante!) è Mina, una giovane casellante che si ritrova coinvolta in un mistero dalle tinte sanguinosissime tra Autogrill, Suv, Telepass, Rustichelle e panini Camogli.

E la protagonista-io cantante è interpretata proprio da Camilla Sernagiotto che, oltre aver scritto i testi e le musiche dei 17 trackitoli di cui si compone Bollino giallo, è anche l’ugola che vi racconterà le avventure di Mina la casellante, Tommaso il casellante ficcanaso, Babette l’addetta alla toilette, Ambrogio il capo-casellante… insomma dell’ennesimo esilarante, comico, divertente ma anche molto commuovente circo umano messo in scena da Camilla.

Ma Bollino giallo non sarà il solo jukebooks: quest’esperimento si è rivelato così interessante e apprezzato che Camilla Sernagiotto ha aperto i battenti dell’etichetta librografica Jukebooks Label con la quale sfornerà nei prossimi mesi parecchi jukebooks da ascoltare e riascoltare.

Bollino giallo è disponibile gratuitamente sul sito dell’etichetta librografica (http://jukebookslabel.tumblr.com/) ed è l’ascolto perfetto da gustarsi sotto l’ombrellone.

Anche se la morte sua sarebbe ascoltarlo in autostrada, da casello a casello.

cover-bollino-giallo

Per ascoltare tutti i trackitoli di Bollino giallo dallo smartphone, cliccate sul seguente link: https://www.reverbnation.com/widget_code/html_widget/artist_4957142?widget_id=50&posted_by=artist_4957142&pwc[design]=customized&pwc[background_color]=%231e7d21&pwc[included_songs]=1&pwc[photo]=0%2C1&pwc[size]=custom

 

Scritto da LeMeraviglie



adagioe
Redazione Adagio

Casa editrice digitale

Leggi