Iva al 4% per gli eBook, la speranza c’è ancora

Da  |  4 Comments

“Chiediamo all’Ue di proporre senza indugio un’evoluzione nella legislazione europea, per consentire aliquote Iva ridotte per tutti i libri, siano essi a stampa o digitali”. E’ la dichiarazione congiunta che i ministri della Cultura di Italia, Francia, Germania e Polonia hanno rivolto a Bruxelles per superare “l’ingiustificata discriminazione fiscale” verso gli ebook. “Quale che sia la sua forma, digitale o stampata – si legge nella dichiarazione congiunta – è il contenuto che definisce il libro, non il modo in cui il lettore ne ha accesso. Un libro è un libro, non importa in quale forma si presenti”.

I ministri Franceschini, Pellerin (Francia), Grutters (Germania), Omilanowska (Polonia) sono convinti della necessità di applicare le medesime aliquote Iva ridotte per i libri digitali e quelli a stampa. “Del resto – concludono i ministri – in un momento in cui la Commissione europea sta per svelare la strategia per un mercato unico digitale, l’Europa deve contare sulle risorse digitali per promuovere un più ampio accesso alla conoscenza, alla cultura e alla promozione della diversità culturale. Attraverso l’inclusione di questa evoluzione nella Strategia europea, da noi fortemente sostenuta e difesa, si porrà fine alla discriminazione ingiustificata nei confronti degli ebook”.



adagioe
Redazione Adagio

Casa editrice digitale

Leggi
  • gioanna

    mi raccomando i libri scolastici se diventano elettronici .. dovrebbero essere gratuiti .. altrimenti tutte belle parole sull’istruzione e niente fatti .. se i governi vogliono veramente ke i loro popoli siano istruiti allora perkè fanno pagare tanto gli strumenti di acculturamento? oggi con gli ebook la spesa può essere ridotta a zero per i nostri ragazzi … e allora? meno kiakkiere ..

  • francesco

    è un bene di lusso!!! va al 22%.. non mi interessa, che venga abassata su altri prodotti.. chi si permette un ebook può pagare l’iva al 22…

    • Andrea Giovanetti

      Scherzi vero?
      Oppure non ci hai capito un cazzo?
      Primo l’IVA la vogliono togliere sui libri digitali, non sui lettori che ti permettono di leggerli.
      Secondo io mi sono comprato un e-book reader (69euro) per risparmiare alla grande visto che ora i libri li pago meno di 3euro, proprio perchè sono un morto di fame che si poteva permettere si è no un libro al mese.
      Quindi azionare il cervello prima di scrivere please.

      • francesco

        veramente volevo recentemente comprare dei libri per ebook.. Peccato che alcuni libri come inferno di dan Brown o gli ultimi best-seller a meno di 6,99 non si trovano e molte volte le tascabili costano meno.. In ogni caso rimango della mia idea.. Bene di lusso iva al 22.. Alternativa la cara w vecchia biblioteca..