Ebook gratis nelle stazioni della metro di Mosca

Da  |  22 Comments

Ebook gratis? Proprio così. Questa sì che si chiama promozione della cultura nazionale. Mosca ha deciso di trasformare le stazioni della sua metro in vere e proprie biblioteche digitali da cui scaricare ebook dei classici della letteratura russa.

Il progetto di biblioteche digitali è ancora in versione pilota in alcune delle 195 stazioni della metro moscovita, secondo quanto riporta il Guardian. Scansionando un codice, mentre si attende che arrivi il proprio treno, i passeggeri possono navigare e scaricare più di 100 ebook scelti tra le opere dei grandi autori russi come Gogol, Chekov e Pushkin.

La rete è piena di modi per scaricare gratuitamente libri su cui siano scaduti i diritti d’autore, ma di solito riguardano app di terze parti e qualche complicazione in più con cui non sempre si ha voglia di avere a che fare.
Permettere di scaricare libri gratuitamente nelle stazioni della metro può essere un buon modo per spingere le persone a ricominciare a leggere. Certo, forse non solo i classici della letteratura nazionale, ma questo è un altro discorso. Vi piacerebbe poterlo fare anche nelle stazioni delle nostre metro? (fonte)



adagioe
Redazione Adagio

Casa editrice digitale

Leggi
  • essodesso

    A Milano sono decenni che ogni anno c’è un concorso letterario con libri distribuiti in cartaceo e ebook in metropolitana. Oltre al sistema MLOLwww.medialibrary.it che “affitta” gratuitamente ebook sia sotto copyright che di pubblico dominio

    • Parvati

      veramente? Non lo sapevo. Interessante!

  • angelo d’onofrio

    io credo che sia più importante e prioritario pensare a ben altri problemi più grandi che assillano la nostra Italia: mafia,ladrocini,corruzione,burocrazia e pulitura di molti parlamentari in parlamento…….e poi si può risolvere tutto con modi semplicissimi e senza trovare ostacoli in parlamento per mettere in essere tutto quanto è giusto per la soluzione di tantissimi problemi che assillano giorno dopo giorno gli italiani che sono esasperati.Molte volte la soluzione di tanti problemi non sono ne i sondaggi ne i referendum perchè finiscono di danneggiare l’Italia in senso economico e come immagine internazionale……ma di questo ai nostri politici non gli interessa perchè i loro interessi sono ben altri.FORZA BEPPE GLI ITALIANI SPERANO SOLO IN TE E TI AUGURIAMO TANTA SALUTE E TANTA FORZA.

    • tony pedi

      è la mancanza di cultura, di curiosità, che uccidono l’italia

      l’ignoranza degli italiani è seconda solo alla loro tifoseria per l’onnipresente calcio

      • Parvati

        no, no! Viene prima anche di quella….

  • stefano cavallucci

    In italia vorrebbero la partita di calcio in streaming…

    • alfio bravaccini

      Già, per poter gridare “abbiamo vinto!!!” Un poveretto, quando mi inca….vo per la decadenza di Pompei e la quasi sconosciuta Paestum, (3 templi stupendi), mi rispose: “la cultura non da da mangiare!!” naturalmente parafrasando l’hyper egocentrico-egoista di Arcore. Adesso che non c’è più cultura, da mangiare ce n’è in abbondanza vero??? Coraggio, andate a chiedere un po’ di soldi agli Dei del calcio, ô voi che votate la casta o non votate… FORZA M5S!! FORZA RAGAZZI A 5 STELLE!

    • Gianni Barbotti

      ‘Sti itaglioti ‘mbecilli!

    • Parvati

      è il massimo a cui gli ital-ioti aspirano….

  • http://economiadellasalvezza.blogspot.com/ Alessandro S

    Chissà mai chi favorirebbe questo implemento dell’editoria digitale…bah…un vero mistero…anche se A-D-A-G.-I-O mi suggerisce qualcosa…..

    • guido

      se passiamo più tempo sul digitale e meno sulla carta o ti fai furbo e metti su digitale o …..e comunque chi primo arriva prima alloggia….. tu pensi che le case editrici non vendono sul digitale? se non lo fanno vuol dire che sono sovvenzionati dallo stato, spero che lo stato non smetta di farsi mungere ;)

  • Aldo C. Marturano

    Certo qui si parla di una grande città come Mosca, ma in realtà in tutta la ex-URSS si è sempre letto tantissimo e i libri erano a bassissimo prezzo una volta. Oggi i prezzi sono contenuti, ma cmq sempre bassi per il cittadino russo che ama leggere leggere e leggere. I generi sono poi specialmente fra i preferiti la scienza, la ricerca, il folclore nazionale.

  • Don Pietro

    e ti credo che in italia non succede, ma dove starebbe la metro a Roma? con quelle due linee moribonde vogliamo paragonarci a qualche altra capitale europea? ma per favore..
    chiamiamo le cose con il loro nome: l’italia é diventata un posto di merda.

    • virgilio

      finalmente qualcosa di sincero e sensato!!!

    • Dario Malara

      Questo si chiara essere chiari e concisi !

    • Parvati

      chissà di chi è la responsabilità……

  • spaziotempox

    Notevole per un paese arretrato dove vige la dittatura.
    Niente di simile nella liberissima America.
    Ci siamo persi qualcosa?

    • Parvati

      mi sa di si… :-)

  • Gino Iannuzzi

    Si , ma solo quei libri che ci raccontano le storie dei calciatori e dei loro barbieri.

  • Amhon

    Ma sai quanto glie ne frega a quei 4 guappi che ci ritroviamo al potere? A meno che non li si convinca che c’e’ da speculare…. a loro le parole come Gratis ,o aiuto, o libero , danno il prurito.

    • Parvati

      a meno che non li riguardino in prima persona, naturalmente….

  • Paolo Hudel

    Una lodevole iniziativa, che si aggiunge al wi fi gratuito ed alla possibilità su certe linee di viaggiare su carrozze attrezzate a piccole pinacoteche con copie di quadri famosi!